​​​​​​ContattiInvestorsCareersMediaScienceContact Us
Il progresso crea valore

La Sostenibilità è parte integrante della strategia aziendale di Pfizer che, come membro della comunità globale, è fortemente impegnata a ricercare soluzioni per contribuire al progresso e al benessere di oggi senza compromettere le risorse naturali e sociali future.
Seguendo l’approccio One Health che lega la salute dell’ambiente con la salute degli esseri umani e animali, la nostra responsabilità ci impegna a soddisfare i bisogni delle persone creando valore condiviso.

HomeSostenibilità

Strategia ESG

L’impegno di Pfizer va oltre la cura e la prevenzione delle malattie, come sintetizzato nel nostro purpose:

«Innovazioni che cambiano la vita dei pazienti»

Come azienda farmaceutica leader, sentiamo una grande responsabilità nei confronti della società in cui operiamo: una responsabilità che richiede impegno, trasparenza e orientamento al sociale

In un mondo caratterizzato da grandi sfide globali, economiche, sanitarie, sociali e ambientali, vogliamo essere motore di innovazione nella ricerca e sviluppo di terapie, così come in tutti gli ambiti che toccano le nostre attività: essere datori di lavoro responsabili, monitorare il nostro impatto ambientale, sostenendo l’opportunità di un approccio One Health alle attuali problematiche di sostenibilità, consapevoli di produrre valore per la società:  

Valore ambientale

Le sedi e gli stabilimenti di tutto il mondo lavorano senza tregua per ridurre drasticamente le emissioni di CO2 delle nostre attività, perseguendo l'obiettivo Net Zero entro il 2040.








Scopri di più su FondazionePfizer.it

Valore sociale

Collaboriamo con i nostri principali interlocutori, a livello internazionale e locale, per costruire una società sempre più moderna ed efficiente, che punti al benessere dei singoli e a uno sviluppo condiviso.













Valore economico

Attiviamo una catena del valore che produce direttamente ricchezza e stimola la produzione di soggetti terzi, direttamente o indirettamente, collegati alla realtà produttiva di Pfizer. 









Approccio One Health

In base all’approccio One Health, la salute degli esseri umani, degli animali e dell'ambiente sono interconnesse e quindi affrontare le sfide complesse relative al mondo della salute richiede un approccio multidisciplinare e collaborativo.
«Oggi è la Giornata Mondiale della Salute. A sostegno al tema scelto quest'anno, Il nostro pianeta, la nostra salute, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha evidenziato le azioni necessarie per "mantenere la salute dell'essere umano e del pianeta e promuovere un movimento per creare una società orientata al benessere". Questi sforzi sono in linea con il valore di equità di Pfizer e con il nostro impegno nei confronti dei principi Ambientali, Sociali e di Governance.
Il nostro purpose – Innovazioni che cambiano la vita dei pazienti – guida le nostre priorità ambientali, con un focus sulla riduzione dell'impatto, sulla conservazione delle risorse e sulla riduzione dei rifiuti derivanti dalle nostre attività»

Albert Bourla (CEO, Pfizer)



 

Scopri di più

Impegni e azioni
CLIMATE CHANGE

La salute del Pianeta impatta su tutti.

Basti pensare alle conseguenze del cambiamento climatico sulla nostra salute: l’aumento delle temperature porta a un aumento, ad esempio, delle malattie cardiovascolari, e la siccità comporta problemi di approvvigionamento del cibo e dell’acqua a disposizione di molte popolazioni con conseguente aumento di patologie gastrointestinali e colera.
Senza dimenticare che la presenza di inquinanti nell’ambiente impatta negativamente sull’incidenza di malattie respiratorie come l’asma, e siamo testimoni di un aumento di specie esotiche (zanzare, zecche), vettori di malattie come la dengue, malaria, febbre del Nilo.  

Come Pfizer siamo impegnati a trovare la soluzione di queste sfide: tanto dal lato sanitario, immettendo sul mercato prodotti che possano affrontare le condizioni di salute legate al clima, quanto dalla prospettiva ambientale, avendo come priorità la riduzione dell’impatto delle nostre attività, la conservazione delle risorse e la riduzione dei rifiuti derivanti dalle nostre attività. 

Pfizer è impegnata a raggiungere un obiettivo particolarmente ambizioso: diventare "Net-Zero" entro il 2040. 

Questo significa ridurre sia le emissioni derivanti dalle nostre operazioni, sia quelle derivanti dall’intera filiera collegata alla produzione e distribuzione dei farmaci. Un impegno che si traduce in target sfidanti, quali:
 

ridurre le emissioni dirette del 95% (prendendo come base di riferimento il 2019);
 

acquistare il 100% di elettricità da fonti rinnovabili (obiettivo intermedio al 2030);
 

ridurre del 90% le emissioni di gas serra dell’intera filiera di approvvigionamento e distribuzione dei nostri prodotti.
 

In Pfizer, grazie all’innovazione scientifica, agiamo direttamente alla fonte attraverso processi più efficienti in grado di ridurre l'impatto ambientale dei farmaci durante l'intero ciclo di vita del prodotto. In questo modo riduciamo, oltre alle emissioni, anche l’utilizzo di sostanze chimiche non sostenibili e di acqua, e minimizziamo la produzione di rifiuti solidi e liquidi, andando sempre più verso un modello di economia circolare

Con l’istituzione del Green Journey, inoltre, Pfizer adotta un approccio olistico alla gestione dei rifiuti; in particolare, il nostro impegno è rivolto a:

  • ridurre i rifiuti generati;

  • separare i rifiuti in modo da riciclare/recuperare il più possibile;

  • gestire efficacemente i rifiuti generati attraverso la scelta di aziende di smaltimento dei rifiuti conformi a elevati standard di manipolazione, trasporto e smaltimento;

  • incoraggiare i nostri pazienti al corretto smaltimento dei farmaci inutilizzati; 

  • applicare standard più restrittivi di quelli richiesti dalla normativa relativamente alle sostanze presenti negli scarichi delle acque dei nostri stabilimenti produttivi.

L’IMPEGNO DELL’ITALIA PER IL NET ZERO
Queste le principali azioni in corso nei nostri due siti produttivi (Catania e Ascoli Piceno) e nelle due sedi amministrative (Roma e Milano) per contribuire a ridurre l’impatto ambientale e, in particolare, a raggiungere l’obiettivo del NET ZERO.
 

CATANIA

ASCOLI PICENO

ROMA E MILANO

Energia/emissioni

Energia/emissioni

Energia/emissioni

Grazie all’impianto fotovoltaico viene evitata l’emissione di circa 377 Tonnellate di CO2 equivalente pari a quanto assorbono 11mila alberi in un anno.

Grazie all’impianto fotovoltaico viene evitata l’emissione di circa 166 Tonnellate di CO2 equivalente a quanto assorbono 5.350 alberi in un anno. È in corso l’installazione di un ampliamento dell’attuale parco fotovoltaico sulle aree di parcheggio dello stabilimento. Questa espansione consentirà un’ulteriore riduzione pari a circa 350 Tonnellate di CO2 equivalenti a quanto assorbono 11mila alberi.

Il sistema BMS per l'illuminazione aiuta a ottimizzare l'efficienza luminosa, migliorare il comfort degli occupanti e ridurre il consumo energetico integrando vari componenti come sensori, timer e dispositivi di controllo per mantenere le condizioni di illuminazione desiderate.

Il sito implementa un piano carbon neutral che permetterà la riduzione del 46% delle emissioni di CO2 entro il 2030.    

Il sito marchigiano ha una strategia NetZero organizzata in 4 macroaree: migliorare il sistema di gestione dell’energia; aumentare l’efficientamento energetico; la decarbonizzazione del calore e dell’elettricità. 

È in pianificazione la reintroduzione di un servizio navetta per spingere i dipendenti a utilizzare mezzi di trasporto pubblico invece delle auto private o sistemi di car pooling.

Rifiuti

Rifiuti

Rifiuti

È un sito certificato Zero Conferments In Landfill (zero conferimenti in discarica).
La percentuale di rifiuti a recupero è attualmente in crescita grazie a un processo di ottimizzazione della frazione di rifiuti destinata al recupero di energia. Nel primo trimestre 2023 è passata dal 52% (dato 2022) al 58%.  
Attivo anche un progetto di recupero di pallet di legno, grazia a cui si è registrata una riduzione di 24.800 kg di rifiuti in 6 mesi.

È stato istituito il team Green Project per valutare e individuare opportunità di riduzione dei rifiuti.
Sono in corso alcuni progetti sul sito con una stima di riduzione di circa 45.000 kg.

Sono in corso progetti per rafforzare la raccolta differenziata.

Acqua

Acqua

Si è registrata una riduzione complessiva del consumo di acqua del 33% in 7 anni. Il completamento dell'impianto di trattamento delle acque reflue consentirà ulteriori riduzioni nei volumi di acqua inviati agli impianti di trattamento e una parziale riutilizzazione nell'ambito del circuito industriale dell'acqua. 



 

È in programma la creazione di un pozzo artesiano per evitare lo spreco di acqua potabile.

DIVERSITY EQUITY & INCLUSION (DEI)

In Pfizer una delle nostre priorità è incorporare la DEI nell’ambiente di lavoro. Attualmente circa il 43,1% delle persone in posizioni apicali sono donne. E siamo al 4° posto nella classifica Drug&Biotech di Forbes come 2022 Best Employers for Women
 

Entro il 2025, l’obiettivo è portare al 47% la percentuale di donne nelle posizioni apicali.
 

Politica per la parità di genere_Pfizer Srl
 

In Italia per promuovere il valore della diversità è nato nel 2012 il gruppo DNA Diversity is Natural che è il motore della campagna DEI. 
L’approccio è quello di considerare l’inclusione un aspetto fondamentale che abbraccia, oltre alle problematiche di gender gap, anche gli altri tipi di diversità (età, disabilità, orientamento sessuale, provenienza, religione).


Il team ha l’obiettivo di promuovere iniziative volte a: 

  • superare i pregiudizi e valorizzare tutte le diversità;

  • creare un ambiente di lavoro sempre più inclusivo.


Negli ultimi tempi sono state avviate specifiche attività per promuovere l’inclusione di rifugiati e persone con disabilità nella realtà lavorativa aziendale e presso i propri fornitori.

A dimostrazione di questo approccio, le iniziative volte a favorire l’inclusione, l’eguaglianza e il rispetto delle diversità sono molteplici: 

TWIST & GROW (Generazione X)
Coinvolge 40 colleghi distribuiti tra i diversi siti, di cui 20 "junior" (inferiori ai 35 anni) e 20 "senior" (superiori ai 55 anni) che vivono un'esperienza di mentorship inversa, fungendo contemporaneamente da mentori e mentees. Il progetto prevede anche eventi di comunicazione alla sua conclusione.

DisABILITY
Si tratta di una campagna di sensibilizzazione e comunicazione interna che, attraverso l’utilizzo di video, simboli come il girasole, post sui social media e un contest interno, ha l’intento di sensibilizzare sul tema delle disabilità invisibili
La campagna continua, con l’obiettivo di aumentare le adesioni alla community e l’awareness sul tema, utilizzando gadget per sensibilizzare come la spilletta con il girasole, simbolo della campagna e altri più digitali, come le diverse community social. 
Un importante traguardo è la collaborazione con il team DNA, che prevede il coinvolgimento di hostess o steward con disabilità nel personale degli eventi Pfizer o durante la partecipazione a Fiere. 

OPEN (Out Pfizer Employee Network) Italia
Il gruppo di colleghi Pfizer che si dichiarano alleati (Ally) della Community LGBTQ+ e che negli ultimi anni hanno organizzato numerosi eventi interni all’azienda:

  • 3 eventi interni con il sostegno di PARKS;

  • 3 OPEN Ally Awareness Day;

  • partecipazione alla sfilata del Pride (Roma);

  • gender Transition Policy; 

  • parks LGBT Index Survey;

  • allyship Training.
     

Gender PWR
Oltre al programma di mentoring per rifugiati, ci sono anche diverse attività in collaborazione con Valore D – la prima associazione di imprese che promuove l’inclusione – per sostenere il mentoring e la formazione delle donne.

FORALL
È stata istituita un'associazione interaziendale in collaborazione con altre aziende, che promuove argomenti relativi all'Equità, alla Diversità e all'Inclusione (DEI) in tutta la nostra rete e tra i fornitori. Per saperne di più: https://associazioneforall.com/
 

UN PROGETTO DI ACCOGLIENZA AD ASCOLI PICENO

A livello globale, in Pfizer abbiamo un progetto importante che si chiama Pfizer’s Refugee Leadership Initiative (PRLI) e che, partendo dalla consapevolezza che solo uniti si può crescere e si possono raggiungere i traguardi più ambiziosi, ha l’obiettivo di assumere 600 rifugiati entro la fine del 2025 e di includere 300 persone in un programma di mentorship. L’Europa, inclusa l'Italia, darà il suo contributo con l'assunzione di 100 rifugiati entro il 2025.

In Italia, la sfida è stata raccolta in prima battuta dallo stabilimento di Ascoli Piceno dove, a partire dal 2022, viene integrato nella struttura produttiva almeno un rifugiato per ogni semestre, grazie alla collaborazione con l'Associazione Adecco Foundation e On the Road Cooperativa Sociale. 

Lo stabilimento marchigiano ha anche ricevuto il 26 giugno 2023 un riconoscimento prestigioso da parte dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR): il logo di Welcome. Working for Refugee Integration.

Lo stesso programma verrà poi attuato anche a Catania, a Roma e a Milano.

  • Associazioni pazienti
  • Borse di studio
  • Obbligo di trasparenza
  • Associazioni pazienti
  • Borse di studio
  • Obbligo di trasparenza





 

ContattiCustomer ServiceArea CongressiObbligo di trasparenza 2022​​​​​​​Obbligo di trasparenza 2021Obbligo di trasparenza 2020Modelli ex D. Lgs 231/01WhistleblowingPolicy & ProceduresSitemapPfizer Privacy NoticeCookie policyTermini & Condizioni#CondividiamoScienza
© 2024 Pfizer Inc. All rights reserved

© 2024 Pfizer srl. Società diretta e controllata da Pfizer Inc. - Sede Legale via Isonzo, 71 - 04100 Latina

R.E.A. Latina n. 198376 - Capitale Sociale € 200.000.000,00 - Part. IVA 02774840595

Questo sito è rivolto ai soli residenti in Italia