Pfizer promette 100 milioni di dollari al nuovo fondo per l'industria per aiutare a combattere la crescente minaccia della resistenza antimicrobica

  • Finanziamenti per sostenere lo sviluppo di nuovi antibiotici come parte di un più ampio sforzo del settore allargato
  • La nuova partnership con più di 20 altre aziende si concentrerà sui farmaci indirizzati a combattere la resistenza di batteri e infezioni che minacciano la vita
  • L'impegno di lunga data di Pfizer per affrontare il peso globale delle malattie infettive

9 luglio NEW YORK - Pfizer Inc. (NYSE: PFE) ha annunciato di aver stanziato 100 milioni di dollari per il nuovo fondo di azione per la resistenza antimicrobica (AMR Action Fund), lanciato oggi, per contribuire a far fronte alla significativa necessità di nuovi antibiotici per la salute pubblica a livello globale a causa del rapido aumento di infezioni resistenti agli antibiotici.

L'AMR Action Fund è una collaborazione innovativa tra più di 20 aziende biofarmaceutiche che mira a portare 2-4 nuovi antibiotici ai pazienti entro il 2030 attraverso la collaborazione tra aziende farmaceutiche, organizzazioni filantropiche, banche di sviluppo e organizzazioni multilaterali per rilanciare e accelerare lo sviluppo degli antibiotici.

"Come ha dimostrato la pandemia da COVID-19, dobbiamo investire ora nello sviluppo di farmaci in modo da essere pronti a prevenire la prossima crisi della sanità pubblica", ha dichiarato il presidente e CEO di Pfizer Albert Bourla. "Siamo fermamente convinti che il mondo non possa affrontare la crescente minaccia dell'AMR senza la collaborazione e sarà necessaria una combinazione di misure di prevenzione, gestione responsabile e pensiero innovativo per superare gli ostacoli esistenti.  Il nuovo fondo d'azione AMR ci dà il modo per farlo investendo e stimolando una pipeline potenzialmente più forte per i farmaci antimicrobici."

Ogni anno muoiono 700.000 persone a causa della resistenza antimicrobica. Entro il 2050, si stima che l'AMR potrebbe mietere fino a 10 milioni di vite all'anno. Per combatterla, gli antibiotici dovrebbero essere usati solo quando necessario per preservarne l'efficacia.

Mentre gli antibiotici hanno rivoluzionato la medicina nel XX secolo e, insieme alla vaccinazione, hanno portato alla quasi eradicazione di molte malattie nei paesi sviluppati, nel tempo i batteri cambiano e si adattano all'uso di antibiotici, rendendoli inefficaci. Ciò rende più difficile il trattamento di infezioni comuni come polmonite, tubercolosi e salmonellosi, determinando un prolungamento dei tempi di degenza ospedaliera, costi medici più elevati e una maggiore mortalità.

Pfizer adotta un approccio su più fronti per affrontare l'AMR. Siamo leader nello sviluppo di vaccini che aiutano in primo luogo a prevenire le infezioni, riducendo la necessità di antibiotici che potrebbero causare ceppi resistenti. Siamo anche una delle poche grandi aziende farmaceutiche basate sulla ricerca ancora attive nella ricerca e nello sviluppo di anti-infettivi, e lavoriamo in partnership per colmare le lacune critiche nella prevenzione e nel trattamento delle malattie infettive in tutto il mondo.

Inoltre, siamo impegnati a garantire una gestione responsabile degli antibiotici e siamo orgogliosi di offrire uno dei più grandi e più accessibili programmi di sorveglianza AMR al mondo, chiamato ATLAS - l'unica piattaforma che consente l'accesso pubblico ai dati di resistenza antifungina e antibatterica attraverso un'unica risorsa. ATLAS è accessibile liberamente a chiunque, ovunque attraverso il Web o l'applicazione mobile ATLAS.

L'impegno di Pfizer per il Fondo d'azione AMR si basa su un lavoro di lunga data nella lotta contro le malattie infettive e nella riduzione delle disparità sanitarie per i pazienti negli Stati Uniti e a livello globale. In collaborazione con organizzazioni di tutto il mondo, Pfizer sta ridefinendo il modo in cui combattiamo le malattie infettive creando soluzioni di valore e sostenibili che affrontino le più grandi sfide sanitarie di oggi e proteggano le persone più vulnerabili del mondo.