"MARKET ACCESS AWARD" PER VIVERLA TUTTA

E' stata riconosciuta come la migliore partnership tra un'azienda privata e un ente pubblico "finalizzata a favorire l'accesso alle cure dei pazienti con soluzioni innovative". Con questa motivazione il progetto che ha visto la collaborazione tra il Centro Nazionale delle Malattie Rare (CNMR) dell'Istituto Superiore di Sanità, la Asl 10 di Firenze e l'European Society Health for Health and Medical Sociology, con il sostegno di Pfizer, per lo sviluppo e l'applicazione della medicina narrativa in Italia, ha ottenuto il primo Premio del Market Access Award, nella categoria "Assistenza al paziente".

Il premio destinato a aziende private e enti pubblici, o non lucrativi riconosciuti, che abbiano siglato un accordo scritto per la gestione di un progetto congiunto, è bandito dall'Università degli Studi del Piemonte Orientale "Amedeo Avogadro" e MA Provider, società di consulenza di Market Access, con il patrocinio di Cittadinanzattiva.

La giuria del premio, costituita da esponenti del mondo scientifico-farmacologico e della cittadinanza, ha riconosciuto al progetto i requisiti richiesti: valore scientifico del progetto; beneficio diretto ai pazienti o malati; innovazione e valore aggiunto nell'interazione tra pubblico e privato; riproducibilità dell'iniziativa.

In particolare, è stato riconosciuto lo sforzo congiunto nel promuovere la conoscenza della Medicina Narrativa e la definizione e pubblicazione delle Linee di indirizzo nelle strutture sanitarie del Paese, in modo che iniziative di medicina narrativa siano realizzabili e riproducibili, secondo quanto prodotto nell'ambito della Consensus Conference organizzata, lo scorso giugno a Roma, dal CNMR-ISS.

Il premio è stato consegnato il 23 aprile, a Campi Bisenzio (Firenze), nell'ambito del "1° Workshop on drug pricing".