PFIZER RICEVE IL PREMIO EURORDIS 2015

Marzo 2015 - In occasione della Giornata delle Malattie Rare, sono stati assegnati a Bruxelles i Premi EURORDIS 2015 per l'eccellenza nel campo delle malattie rare, riservati ad associazioni pazienti, volontari, ricercatori, imprese, media e politici, che hanno contribuito a ridurre l'impatto delle malattie rare sulla vita delle persone che ne sono affette e delle loro famiglie.


Tra i premiati, anche la nostra azienda per l'impegno e la passione dimostrate nella lotta globale alle malattie rare, con 22 medicinali approvati in tutto il mondo, tra cui 4 in Europa, per il trattamento di queste patologie. Il premio, ritirato da Maria Pia Ruffili, Senior Director International Public Affairs, è un importante riconoscimento all'Unità di Ricerca di Pfizer sulle Malattie Rare, che da diversi anni si dedica allo sviluppo di nuovi farmaci in quest'area, e premia Pfizer per i risultati ottenuti anche grazie alla collaborazione con le associazioni dei pazienti e, in particolare, attraverso il sostegno a EURORDIS.
Alla cerimonia di premiazione erano presenti la Principessa Astrid del Belgio e l'ambasciatore della Giornata delle Malattie Rare, Sean Hepburn Ferrer, figlio maggiore di Audrey Hepburn, attrice scomparsa a causa di un tumore raro.

"La Giornata delle Malattie Rare 2015 ha acceso i riflettori su famiglie e caregiver, la cui vita quotidiana è segnata da una malattia spesso ancora non riconosciuta. Tutti i vincitori di quest'anno si sono distinti sia per l'impegno in ricerca, sia per la collaborazione con le associazioni di pazienti e di volontariato che sono sempre affianco dei malati rari e di tutti coloro che li circondano", ha precisato durante l'evento Yann Le Cam, direttore generale di EURORDIS.