L'EPA premia Pfizer

L'EPA, l'Agenzia per la Protezione dell'Ambiente, premia la Pfizer per la riduzione delle emissioni dei gas a effetto serra. La compagnia supera l'obiettivo iniziale: si impegna a una riduzione del 20 percento da oggi al 2012

New York, 8 ottobre 2008 - L'Agenzia per la Protezione dell'Ambiente (Environmental Protection Agency, EPA) ha tributato oggi i massimi onori a Pfizer per il premio ottenuto per il suo Energy and Climate Change Program, il programma per l'energia e i cambiamenti climatici, grazie al quale tra il 2000 e il 2007 le emissioni dei gas responsabili dell'effetto serra si è ridotta del 43 percento per ogni milione di dollari di ricavo tra il 2000 e il 2007.

Queste riduzioni, che hanno superato l'obiettivo originario fissato da Pfizer al 35 percento, sono state ottenute in partnership con il programma Climate Leaders dell'EPA. Climate Leaders è un'iniziativa di tipo pubblico-privato, in cui l'EPA opera in collaborazione con una serie di compagnie, per sviluppare strategie globali in grado di contrastare il problema dei cambiamenti climatici. L'annuncio è stato dato in data odierna nel corso di una conferenza dei leader per l'energia e i cambiamenti climatici svoltasi a Chicago.

"Il mutamento climatico è la più impegnativa sfida ambientale globale che il mondo deve affrontare e possiede le potenzialità di produrre effetti negativi sulla salute di milioni di persone," ha affermato Natale S. Ricciardi, presidente di Pfizer Global Manufacturing. "Pfizer è la più importante compagnia farmaceutica e biomedica basata sulla ricerca e in quanto tale possiede la precisa responsabilità di agire in maniera propositiva su tutte le questioni che riguardano la salute ambientale. Attraverso la riduzione volontaria delle nostre emissioni di gas a effetto serra e la promozione di progetti di conservazione energetica speriamo di aumentare la consapevolezza di questo problema e incoraggiare altri a fare altrettanto."

Grazie alla leadership del suo Global Energy and Climate Change Team e agli sforzi compiuti dai colleghi in tutto il mondo, Pfizer ha superato i propri obiettivi in termini di riduzione dei gas a effetto serra attraverso l'implementazione di oltre 1.000 progetti durante il periodo di perseguimento dell'obiettivo. I progetti comprendevano l'installazione di un sistema di produzione combinata elettricità-calore presso il proprio stabilimento a Singapore, di un sistema geotermico presso il suo sito tedesco di Friburgo, di un sistema fotovoltaico (pannelli solari) per il proprio stabilimento di LaJolla, California, e il miglioramento dell'efficienza delle caldaie presso il suo sito di Kalamazoo, Michigan, oltre a molti altri progetti minori.

Inoltre, Pfizer ha adottato misure volte a migliorare l'efficienza in termini di consumo di carburante della flotta del suo team di vendita, attraverso una serie di approcci che comprendono una maggiore consapevolezza da parte dei guidatori riguardo ai metodi di guida efficiente dal punto di vista del consumo e un uso più massiccio di fuel card, di veicoli dotati di sistemi a doppio carburante (dual fuel) e di veicoli ibridi in determinati mercati.

Nel suo intervento in occasione dell'odierna conferenza, Ricciardi ha affermato che Pfizer si impegna a ridurre le emissioni globali totali di gas a effetto serra di un ulteriore 20 percento tra il 2008 e il 2012. Ricciardi ha osservato che i partner del programma EPA Climate Leaders hanno di recente approvato tale obiettivo.

"Siamo entusiasti di continuare la nostra collaborazione con l'EPA in questa direzione," ha affermato Ricciardi. "Sulla base dei successi finora ottenuti andremo avanti implementando ulteriori progetti di efficienza energetica, aumentando capacità cogenerativa e altre tecnologie di produzione di energia pulita, nonchè migliorando l'efficienza in termini di consumo di carburante della flotta del nostro team di vendita."

Attraverso il suo Energy and Climate Change Program, avviato nel 2000, Pfizer ha stabilito una metrica pubblica e ha ottenuto una significativa riduzione delle emissioni dei gas responsabili dell'effetto serra, ha implementato misure per la conservazione dell'energia e ha ottenuto risparmi in termini di costi. Pfizer ha ricevuto pieno riconoscimento a livello mondiale, regionale e locale per l'impegno profuso nell'affrontare queste sfide.

L'iniziativa Climate Leaders

Climate Leaders è una partnership a livello industriale-governativo promossa dall'EPA che opera insieme ad una serie di compagnie per sviluppare strategie globali per contrastare il mutamento climatico. Le compagnie partner sono impegnate a ridurre il proprio impatto sull'ambiente attraverso il completamento di un inventario, a livello di tutte le attività del gruppo, delle emissioni di gas a effetto serra sulla base di un sistema di gestione della qualità e la definizione di obiettivi aggressivi per la riduzione delle emissioni stesse, con la presentazione all'EPA di rapporti annui sui progressi raggiunti. Partecipando al programma, le compagnie documentano in maniera credibile i risultati raggiunti e ricevono dall'EPA il riconoscimento di aziende leader per l'ambiente. Per ulteriori informazioni sul programma di partnership Climate Leaders, visitare http://www.epa.gov/climateleaders.