Stabilimento di Catania

Il sito di Catania, risalente al 1959, è stato assimilato da Pfizer nel 2009 in seguito all'acquisizione della Wyeth da parte dell'azienda. Il sito impiega ad oggi circa 750 dipendenti e copre un'area di poco superiore a 200.000 metri quadrati, di cui circa 45.000 coperti suddivisi in un'area di produzione farmaceutica per l'Uomo e in un'area di produzione Animal Health.

Attualmente è uno dei poli produttivi d'eccellenza nel panorama farmaceutico globale. Con un volume di produzione registrato di circa 30 milioni di confezioni nel 2010, è identificato come il fornitore a livello mondiale di antibiotici iniettabili, penicillinici e non penicillinici, quali Tazocin, Lederfolin, Methotrexate, Torisel, Tygacil ed è entrato a far parte della rete di produzione di farmaci generici a livello globale, Recentemente i due canali di produzione, umana e veterinaria, sono stati integrati con un potenziamento del suo ruolo nella produzione di farmaci iniettabili sterili per cui sono previsti investimenti di 18 milioni di dollari in due anni.

Coerentemente con la propria mission "Lavoriamo insieme per un mondo più sano", Pfizer persegue l'obiettivo di consolidare questo stabilimento come una realtà importante all'interno delle proprie strategie per assicurarne la competitività sul mercato internazionale e accrescere i mercati di esportazione serviti.

L'azienda presta una grande attenzione alla tutela della salute dei lavoratori e, infatti, lo stabilimento di Catania può vantare le certificazioni ISO 14001 (sin dal 2002) e OHSAS 18001, che attestano l'applicazione volontaria di un sistema che permette di garantire un adeguato controllo riguardo alla sicurezza e alla salute dei lavoratori, oltre al rispetto delle norme vigenti.

Lo stabilimento è da tempo impegnato nella riduzione dell'impatto ambientale con l'impiego di un impianto per il trattamento biologico degli affluenti, il controllo delle emissioni atmosferiche a la ricerca e sviluppo di processi di produzione per ridurre gli scarti e migliorare la qualità del prodotto. Per quanto riguarda l'approvvigionamento di energia, nel sito è in funzione da circa un decennio un impianto di cogenerazione da 5 MW alimentato da gas naturale, che ottimizza in maniera sostenibile l'efficienza della produzione combinata di energia elettrica, termica e frigorifera per gli usi esterni.



Stabilimenti Aprilia Ascoli Piceno Catania