Medicina narrativa

Che cos'è la medicina narrativa

Cos'è la medicina narrativa
Con il termine di Medicina Narrativa (mutuato dall'inglese Narrative Medicine), si intende una metodologia d'intervento clinico-assistenziale basata su una specifica competenza comunicativa. La narrazione è lo strumento fondamentale per acquisire, comprendere e integrare i diversi punti di vista di quanti intervengono nella malattia e nel processo di cura. Il fine è la co-costruzione di un percorso di cura personalizzato e condiviso (storia di cura).

La Medicina Narrativa (NBM) si integra con l'Evidence Based Medicine (EBM) e, tenendo conto della pluralità delle prospettive, rende le decisioni clinico-assistenziali più complete, personalizzate, efficaci e appropriate.


Quali sono le metodologie e gli strumenti utilizzati nella medicina narrativa
La Medicina Narrativa fa riferimento prevalentemente a tre differenti approcci analitici derivanti da diversi ambiti disciplinari:

  1. Narratologico (letteratura)
  2. Fenomenologico-ermeneutico (filosofia)
  3. Socio-antropologico (scienze sociali)

Nella letteratura scientifica esiste una pluralità di strumenti proposti, in rapporto a differenti contesti, obiettivi e attori (esempio: colloquio condotto con competenze narrative, interviste narrative semi-strutturate, scrittura riflessiva, videointerviste ecc.)

Nella scelta dello strumento da utilizzare è opportuno, secondo gli esperti della Consensus Conference, considerare i seguenti criteri:

  • lasciare libero l'intervistato nell'usare la modalità narrativa a lui più confacente
  • contenere la dimensione del racconto, finalizzandolo a un risvolto operativo nelle cure


Quale può essere l'utilità e in quali ambiti e contesti?
Alla luce delle esperienze applicative a oggi realizzate, in carenza di una metodologia valutativa consolidata, sulla base delle conoscenze degli esperti, la Medicina Narrativa, riportando il paziente al centro del processo di cura, può essere utilizzata nei seguenti ambiti:

  • prevenzione, diagnosi, terapia e riabilitazione
  • aderenza al trattamento
  • funzionamento del team di cura
  • consapevolezza del ruolo professionale e del proprio mondo emotivo da parte degli operatori sanitari e socio-sanitari
  • prevenzione del burn-out degli operatori e dei caregiver
  • promozione e implementazione dei PDTA
  • ottimizzazione delle risorse economiche
  • prevenzione dei contenziosi giuridici e della medicina difensiva

(Fonte: Consensus Conference "Linee di indirizzo per l'utilizzo della medicina narrativa in ambito clinico-assistenziale, per le malattie rare e cronico-degenerative", ISS, giugno 2014).


OMNI - Osservatorio Medicina Narrativa Italiano
Da alcuni anni diversi professionisti italiani della salute hanno spontaneamente iniziato a occuparsi di medicina narrativa attraverso percorsi di formazione, laboratori e applicazioni sperimentali in alcuni ambiti. L'Osservatorio di Medicina Narrativa Italiano (OMNI) è una piattaforma online che, anche attraverso il giornale online dell'associazione www.omni-web.org, consente di far incontrare chi, a diverso titolo, vuole occuparsi delle narrazioni in ambito sanitario, del loro utilizzo nella clinica, nella ricerca, nella valutazione dell'efficacia delle cure, nel miglioramento della qualità, nella formazione, nella promozione concreta della centralità della persona. L'obiettivo ultimo è quello di consentire lo scambio di esperienze e la nascita di percorsi condivisi.

Ascoltare una storia di malattia non è un atto terapeutico, ma è dare dignità a quella voce e onorarla
(Arthr W. Frank)