Il 12 novembre Roma sarà l'unica tappa italiana del "Bug Bus"

L'Antibiotico Resistenza causa 700mila morti all'anno (dati OMS) e si parla di 10 milioni di morti entro il 2050. Il 12 novembre Roma sarà l'unica tappa italiana del "Bug Bus", tour europeo di informazione e sensibilizzazione di Pfizer sull'Antibiotico Resistenza.

 

  • Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità i germi antibiotico-resistenti nel 2050 potrebbero provocare almeno 10milioni di morti all'anno
  • In Italia la resistenza agli antibiotici è tra le più elevate, ben al di sopra della media europea.

  • Un percorso guidato all'interno del "Bug Bus" permetterà ai cittadini di conoscere meglio il problema dell'antibiotico-resistenza e di imparare alcune semplici regole di prevenzione;

  • Un gioco-quiz nel Bug Bus divertente ma istruttivo aiuterà i cittadini a conoscere meglio il fenomeno e sosterrà le attività della Fondazione Dottor Sorriso ONLUS che dal 1995 rende più serena la degenza dei bambini in ospedale attraverso la clownterapia


Roma 9 novembre.
Sarà Roma l'unica tappa italiana del "Bug Bus", tour europeo che Pfizer ha organizzato per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema dell'antibioticoresistenza, cioè la capacità dei batteri di mutare diventando resistenti agli antibiotici. Un tema sul quale l'azienda è fortemente impegnata su scala mondiale e che ha cause diverse, prima tra tutte il crescente e inappropriato impiego di antibiotici non solo in sanità, ma anche nel mondo veterinario e nell'ambiente. L'antibiotico-resistenza costituisce oggi un'emergenza mondiale che, secondo l'OMS, causa oltre 700mila morti all'anno[1] con un trend in continua crescita, che potrebbe provocare nel 2050 almeno 10milioni di morti l'anno, una statistica allarmante se confrontata con gli 8.2 milioni di morti di cancro previsti per lo stesso anno2. Ogni anno in Italia dal 7% al 10% dei pazienti ospedalizzati viene colpito da un'infezione batterica multiresistente e migliaia sono i decessi; nel nostro paese la resistenza agli antibiotici infatti è tra le più elevate, ben al di sopra della media europea. In Europa ogni anno si verificano 4 milioni di infezioni da germi antibiotico-resistenti che causano 37.000 decessi e una spesa di circa 1,5 miliardi di euro l'anno.

Il "Bug Bus", iniziativa patrocinata dalla Regione Lazio e realizzata in occasione della Settimana Mondiale sull'Antibiotico Resistenza (12-18 Novembre) promossa dall'OMS, sosterà in Piazza Bucarest a Roma nella giornata del 12 Novembre per informare e sensibilizzare il pubblico con un percorso guidato che permetterà di approfondire il tema anche in modo divertente attraverso "Battle the Bacteria": un gioco-quiz con domande per testare la conoscenza del pubblico sui batteri e sul fenomeno dell'antibiotico-resistenza. "Battle the Bacteria" avrà anche un obiettivo benefico perchè Pfizer devolverà 1 euro, per ogni persona che si cimenterà nel gioco, a Fondazione Dottor Sorriso ONLUS, che dal 1995 si occupa di clownterapia con la missione fondamentale di rasserenare la degenza dei pazienti più piccoli in ospedale. L'equipe di clown-dottori è costituita da professionisti formati specificamente che ogni settimana visitano gli ospedali e gli istituti di riabilitazione di tutta Italia per portare un sorriso ai bambini ricoverati.

  • In Pfizer siamo guidati dal desiderio di contribuire al miglioramento della salute pubblica globale affiancando i pazienti nella loro lotta alle infezioni ",ha affermato Imanol Echevarria, Global Therapy Area Lead (VP), di Pfizer Anti-Infettivi, "Continueremo a collaborare a stretto contatto con governi, legislatori e organizzazioni sanitarie per sviluppare soluzioni e condividere risorse per aiutare a ridurre l'impatto globale dell'antibiotico resistenza."

    "In una situazione di emergenza per le infezioni multi-resistenti, sia a livello globale che in Italia, Pfizer conferma oggi sempre più il suo ruolo di partner di riferimento della comunità scientifica e degli operatori sanitari nella lotta alle infezioni batteriche e fungine." - ha aggiunto Barbara Capaccetti, Direttore Medico Pfizer in Italia - "Educazione, aggiornamento scientifico e innovazione di processi, strumenti e modelli organizzativi, sono solo alcuni degli ambiti in cui l'azienda è presente in maniera attiva al fianco di tutti gli attori coinvolti nella prevenzione e nella cura delle infezioni comunitarie e ospedaliere, promuovendo una cultura della salute che trovi le basi anche in un miglior utilizzo delle risorse esistenti e sviluppandone di nuove in modo condiviso e sostenibile."

I COMPORTAMENTI DA ASSUMERE PER CONTRASTARE L'ANTIBIOTICO RESISTENZA

In aggiunta agli sforzi che la comunità scientifica può compiere nell'ambito delle infezioni, ci sono comportamenti che chiunque ogni giorno può adottare per aiutare a prevenire lo sviluppo e a limitare la diffusione dell'antibiotico resistenza. Innanzitutto non assumere medicine, specialmente antibiotici, senza un effettivo bisogno. Per esempio, gli antibiotici - che colpiscono i batteri - sono inefficaci nel trattare la comune influenza, che è causata nella maggior parte dei casi da virus. Se viene prescritto un antibiotico, è necessario prenderlo seguendo le indicazioni del medico. E' importante terminare la cura prescritta, non saltare alcuna dose e non prendere farmaci prescritti per altre persone o per altre indicazioni. Prevenire le infezioni, eseguendo le vaccinazioni previste dal calendario vaccinale.

Pfizer è tra i leader mondiali nel campo dei farmaci anti-infettivi ed è impegnata in diversi ambiti per contrastare il fenomeno dell'antibiotico-resistenza (AMR) attraverso[2]:

  • Formazione ed educazione dei professionisti del settore sanitario in ambito di antibiotico-terapia
  • Innovativi strumenti di sorveglianza come il database "Antimicrobial Testing Leadership and Surveillance" (ATLAS) che offre ai medici e alla comunità scientifica globale informazioni sui profili di sensibilità di diversi ceppi batterici isolati da più di 70 paesi[3][4]. Nel gennaio 2018 il primo report indipendente sulle attività delle aziende farmaceutiche in ambito di resistenza agli antimicrobici "Antimicrobial Resistance Benchmark 2018" pubblicato dall'organizzazione no profit "Access to Medicines Foundation", ha sottolineato che il programma ATLAS "supera tutti i programmi di sorveglianza nel settore dell'antimicrobico resistenza essendo completamente accessibile a tutta la comunità scientifica"[5]
  • Una linea d'azione globale tesa a facilitare l'accesso a farmaci e vaccini e garantirne la disponibilità

  • Un portafoglio ampio e diversificato di prodotti antinfettivi (vaccini e antibiotici) per contribuire a prevenire e trattare infezioni gravi

  • L'utilizzo di processi di produzione responsabile che minimizzino l'impatto sulla salute umana e l'ambiente

L'ANTIBIOTICO RESISTENZA (AMR)

L'Organizzazione Mondiale della Sanità considera oggi l'antibiotico resistenza (AMR) come una delle più importanti minacce alla salute pubblica globale; l'antibiotico resistenza può riguardare chiunque ad ogni età e in ogni paese, minacciando la nostra capacità di curare gravi infezioni e di gestire in sicurezza procedure mediche standard[6]. I batteri stanno diventando resistenti a molti dei trattamenti antibiotici esistenti, sono causa di molte infezioni correlate all'assistenza e queste ultime sono associate ad un aumento della mortalità dei pazienti e dei costi sociali.

PFIZER NELL'AREA ANTI-INFETTIVA

Oggi, Pfizer è un'azienda leader a livello globale per il portafoglio di vaccini e farmaci anti-infettivi che mette a disposizione dei pazienti di tutto il mondo. Fin dal suo lavoro pionieristico sulla penicillina negli anni 40, si è dedicata attivamente alla ricerca e allo sviluppo di farmaci innovativi e alla creazione di norme e programmi educativi per soddisfare le necessità di pazienti e medici in questo ambito.

Pfizer riconosce la seria minaccia alla salute pubblica rappresentata dall'antibiotico resistenza e ha compiuto passi significativi per affrontarla. All'inizio del 2016, ha firmato la Declaration on Combating Antimicrobial Resistance, una call-to-action globale elaborata e firmata da più di 100 aziende e 13 associazioni del settore che incoraggia una maggiore collaborazione tra industria e governo per affrontare il problema dell'antibiotico-resistenza.

In seguito alla dichiarazione di Davos, Pfizer e altri 12 partner industriali hanno presentato la Industry Roadmap to Combat Antimicrobial Resistance, che stabilisce quattro punti fondamentali (processi produttivi e impatto sull'ambiente; ricerca e sviluppo; educazione degli HCP all'utilizzo appropriato; accesso) che si sono impegnati a mantenere entro il 2020.

All'inizio di quest'anno, Pfizer è stata riconosciuta dal Rapporto "Antimicrobial Resistance Benchmark 2018", della dall'organizzazione no profit "Access to Medicines Foundation", tra le migliori aziende impegnate in ambito antinfettivo, con il riconoscimento del proprio ruolo d'avanguardia nella sorveglianza grazie al database ATLAS, del forte impegno in ambito produttivo e della solida pipeline in area vaccini.

PFIZER: LAVORARE INSIEME PER UN MONDO PIU' SANO

La salute è un bene fondamentale per tutti noi. Trovare soluzioni sostenibili alle sfide più urgenti a livello globale è una priorità assoluta. Ecco perchè noi di Pfizer siamo impegnati ad applicare le nostre conoscenze scientifiche e le nostre risorse per migliorare la salute e il benessere in ogni fase della vita.

Possiamo contare su un portafoglio di prodotti leader, dai farmaci ai vaccini, fino ai più noti vitaminici del nostro Consumer, nonchè su numerosi trattamenti in una vasta gamma di aree terapeutiche, oltre ad una pipeline promettente nella sfida alle malattie più temute della nostra epoca.

In qualità di una delle più importanti aziende biofarmaceutiche al mondo, e coerentemente con la nostra responsabilità sociale, collaboriamo con gli operatori sanitari, i governi e le comunità locali per sostenere e favorire l'accesso a cure sicure ed efficaci, per le persone che ne hanno bisogno e per i servizi sanitari in tutto il mondo.

Da oltre 150 anni, Pfizer lavora per fare la differenza.


[1] O'Neill J. Review on Antimicrobial Resistance. Tackling drug-resistant infections globally: final report and recommendations. May 2016. Link:https://amr-review.org/sites/default/files/160525_Final%20paper_with%20cover.pdf Last accessed October 2018.

2 https://amr-review.org/sites/default/files/December%20report%20-%20comparative%20deaths.jpg

[2] Pfizer Annual Review 2017. Anti-Infectives. Available at: https://www.pfizer.com/files/investors/financial_reports/annual_reports/2017/our-innovation/anti-infectives/index.html Last accessed October 2018.

[3] Pfizer Annual Review 2017. Anti-Infectives. Available at: https://www.pfizer.com/files/investors/financial_reports/annual_reports/2017/our-innovation/anti-infectives/index.html .

[4] Pfizer. Antimicrobial Testing Leadership and Surveillance. Link: https://atlas-surveillance.com/

[5] Access to Medicine Foundation. 2018 Antimicrobial Resistance Benchmark report. January 2018. LInk: https://amrbenchmark.org/wp-content/uploads/2018/04/Antimicrobial-Resistance-Benchmark-2018.pdf

[6] World Health Organization. Antibiotic Resistance Factsheet. February 2018. Link: http://www.who.int/en/news-room/fact-sheets/detail/antimicrobial-resistance